Posts Tagged ‘festival di sanremo 2008’

Festival di Sanremo, la vera sfida è con il video-web

27 febbraio 2008

Per scrivere di media «occorre in certo senso amare il cinema, avere piacere ad introdurre una moneta in un juke-box, divertirsi con le macchine a gettone, seguire gli incontri sportivi alla radio e alla televisione, canticchiare l’ultima canzonetta; essere un po’ della folla, delle feste da ballo, dei capannelli di curiosi, dei giochi collettivi. Occorre conoscere il mondo senza sentirvisi estranei», scrive Morin ne L’Esprit du temps nel 1962.

Festival di Sanremo - 58esima edizione - Pippo Baudo - Piero Chiambretti - Bianca Guaccero - Andrea Osvart

Perciò parliamo anche della regina delle manifestazioni popolari, il Festival di Sanremo. Tra ieri e oggi, gli articoli che sono stati scritti sulla grande kermesse di musica italiana stringono molto sul tema degli ascolti, che risultano essere piuttosto inferiori rispetto agli anni scorsi. Non voglio avventurarmi in analisi comparative tra programmi in onda nella stessa fascia oraria, anche perché già solo ricorrere alla tragedia di Gravina di Puglia per spiegare il calo dell’audience mi pare francamente fuori luogo. Sarà per un certo senso di sacralità della vita e della morte che non mi permette di tirare anche minimamente in ballo l’argomento. Un’ipotesi vorrei formularla perciò senza ricorrervi.

Credo che abbia influito non poco la novità YouTube, o Google Video o comunque l’opportunità di vedere comodamente la trasmissione su internet il giorno dopo, all’orario che si preferisce e senza dover andare a dormire all’una di notte. Inoltre la rete offre la possibilità di vedere cantare solo l’artista preferito con una ricerca mirata, senza sciropparsi balletti infiniti, pubblicità ad ogni pie’ sospinto e gag poco divertenti.

Un tempo cambiare canale significava perdersi i programmi, a meno che non li si registrasse su videocassetta. Oggi non solo non c’è più bisogno di dover fare queste operazioni, ma i programmi tv sono largamente disponibili, legalmente o illegalmente, in rete, e quasi in tempo reale.

Forse chiedersi oggi perché calano gli ascolti del Festival è come domandarsi come mai nessuno lo videoregistri più. La televisione, per quanto sia ancora il mezzo di comunicazione di massa più diffuso e più seguito, non è più l’unico. E con questo dato di fatto i produttori di programmi televisivi dal largo pubblico come il Festival di Sanremo dovranno prima o poi fare i conti.

» fonte immagine

Annunci